Foto: Sibyllarium 2021 – Compagnia dei Folli

Grande successo per la VI Edizione di Sibyllarium organizzato dalla Compagnia dei Folli a Fornara di Acquasanta Terme (AP) sabato e domenica scorsi. Il festival fantasy ideato dalla compagnia teatrale ascolana per rivalutare l’entroterra piceno, sta crescendo in qualità e numero di partecipanti. Questo fine settimana tantissime persone hanno deciso di trascorrere una giornata all’aperto tra spettacoli, giochi, concerti e tanti laboratori didattici con a tema natura, riciclo e fantasia.

Sibyllarium ha avuto inizio sabato 28 agosto e durante la prima giornata gli organizzatori sono stati costretti ad affrontare le difficoltà di un temporale improvviso che però non ha bloccato la manifestazione. Una piccola riorganizzazione e, sotto un tendone, sono andati in scena due spettacoli per poi, una volta terminata la pioggia, riuscire a far ripartire tutta la manifestazione che si è conclusa con lo spettacolo della Compagnia dei Folli “Il fuoco della Sibilla”.

Domenica 29 agosto, invece, il meteo è stato clemente ed ha regalato un giorno di sole e fresco venticello di montagna. La parata iniziale con tutti i personaggi magici di Sibyllarium ha dato il via ad una giornata memorabile: spettacoli, giochi, laboratori tutto si è svolto come da programma, il pubblico ha potuto incontrare l’unicorno Zaff, un fauno, tante fate gnomi e folletti e divertirsi all’aria aperta tra il vocio felice dei più piccoli. Maghi strampalati, provetti giocolieri, trampolisti, strane marionette e falconieri si sono alternati nelle piazze di Sibyllarium. Al calar del sole la musica celtica ha fatto ballare e cantare il pubblico che si è intrattenuto fino a tardi per mirare le stelle e la volta celeste guidati da un astronomo.

A Sibyllarium tutte le attività sono state studiate per famiglie, bambini e ragazzi con attenzione a tutte le norme che in questo periodo sono in vigore. Il saluto del Presidente della Compagnia dei Folli, Carlo Lanciotti, prima dello spettacolo finale con i trampolisti ascolani, è stata l’occasione per ringraziare quanti si prodigano per la riuscita dell’evento. È possibile realizzare un festival come Sibyllarium grazie soprattutto ai tanti volontari che ogni anno dedicano gratuitamente il loro tempo per costruire un evento unico nel territorio piceno. E sono loro i veri protagonisti, sempre pronti ad accogliere e guidare il pubblico nel grande prato di Fornara, a fare le pulizie, a fare turni alle casse o a realizzare i laboratori con i più piccoli.

Il festival rientra nel progetto “Marche in vita” della Regione Marche e Amat, ed ha il sostegno di Bim Tronto, Mete Picene e Coop Alleanza. Un grazie per il supporto al Comune di Acquasanta Terme. L’appuntamento è per il prossimo anno con tante novità che sono già in cantiere. La Sibilla, regina di Sibyllarium, ha promesso a grandi e piccini che l’appuntamento per il 2022 sarà ancora più coinvolgente.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *