AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali

In collaborazione con: Comuni di Amandola, Ascoli Piceno, Caldarola, Camerino, Castignano, Cerreto D’Esi, Cossignano, Esanatoglia, Fabriano, Falerone, Gagliole, Macerata, Matelica, Mogliano, Monte Rinaldo, Montegiorgio, Pollenza, San Ginesio, San Severino Marche, Tolentino, Treia, Urbisaglia

Periodo svolgimento attività: dicembre 2017 – novembre 2018

L’AMAT intende accompagnare e sostenere il percorso di ricostruzione di un futuro positivo per le comunità colpite nella consapevolezza del ruolo primario che la cultura può svolgere per favorire la coesione, rinnovare l’identità, migliorare la qualità della vita, promuovere la crescita personale. Si propone di costruire un percorso con le amministrazioni locali che non si limiti ad una mera proposta di spettacoli, ma faccia incontrare le comunità con gli artisti attraverso le residenze creative, occasioni privilegiate in quanto prevedono la presenza nei luoghi coinvolti di artisti del territorio regionale e la collaborazione con uno o più maestri della scena nazionale e internazionale che permetta di mantenere un dialogo fecondo con le realtà più significative al di là dei confini regionali.

Tra le attività previste dal progetto si segnalano:

PRIMA ANNUALITÀ – 2017

  • 01/12/2017 Amandola (FM) Natura Cortese: tra Leopardi e VolponiLettura scenica, testi di Giacomo Leopardi e Paolo Volponi, a cura di Davide Dapporto e Giacomo Maroni, legge: Samantha Michela Capitoni
  • 09/03/2018 Esanatoglia (MC) Chi credea che sotto umane forme fosse nascosto un Dio?Gilberto Santini dialoga con Antonio Latella sul progetto per la messinscena di “Aminta” di Torquato Tasso
  • 17/03/2018 Camerino (MC) Terre in moto – Giovanni Lindo Ferretti, recital per voce e violino
  • 3/04/2018, Matelica (MC) Ctrl Zeta – Sergio Garau e Francesca Gironi – Lo spettacolo conclude un periodo di residenza durante il quale la Compagnia offre alla cittadinanza un laboratorio gratuito di poesia e danza a doppia conduzione, a cura dei due artisti
  • 03-04-05-06-10-11-12-13/05/2018 Comuni vari Tournée da bar  – Romeo&Giulietta di William Shakespeare

PROGRAMMA COMPLETO

 

SECONDA ANNUALITÀ – 2018/2019

  • 25/09/2018 Teatro Politeama, Tolentino (MC)

TRUSTED DEVICES
di Masako Matsushita

Sharing pubblico nell’ambito della residenza di creazione del lavoro

Trusted Devices è una visione di apertura/confronto sulla società attuale in relazione allo spazio virtuale vs reale. Il linguaggio danzato è frutto di una pratica basata sull’integrità del movimento, delle funzionalità anatomiche del corpo connesse al contenuto emozionale individuale. Fluidità e respiro.

INGRESSO GRATUITO
  • 8 -9/11/2018 -Teatro Lauro Rossi, Macerata

AMINTA

Uno dei più importanti registi italiani si confronta con le suggestioni dell’Aminta di Torquato Tasso. Direttore del Settore Teatro della Biennale di Venezia per il triennio 2017-2020, Antonio Latella è da anni figura di spicco del teatro nel nostro paese e tra i più conosciuti artisti in Europa. Le suggestioni del regista campano su Aminta di Torquato Tasso lo portano questa volta, insieme alla sua compagnia stabilemobile, a confrontarsi con il grande autore italiano partendo dalla compresenza nella sua opera di due forze solo apparentemente contrapposte: la spregiudicata ricerca di innovazione linguistica e la tensione verso un classicismo da reinterpretare.

Compagnia Stabilemobile

di Torquato Tasso

con Michelangelo Dalisi, Emanuele Turetta, Matilde Vigna, Giuliana Bianca Vigogna

drammaturga Linda Dalisi

regia di Antonio Latella

(prima assoluta)

BIGLIETTI DA 8€ A 23€

Due appuntamenti per arricchire la visione dell’imperdibile spettacolo Aminta che debutta in prima assoluta al Teatro Lauro Rossi l’8 e 9 novembre 2018. La regia di questa opera, presentata al termine di una residenza di allestimento sul territorio, è di Antonio Latella, direttore della Biennale di Venezia-Sezione Teatro e acclamato maestro della scena internazionale.

  • GIOVEDÌ 25 OTTOBRE | ORE 18
    SALA EX CINEMA SFERISTERIO
    AMINTA/LATELLA
    istruzioni per l’uso
    interventi di Lucia Tancredi e Pierfrancesco Giannangeli
    nell’ambito di MarcheinVita. Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma
    progetto di MiBAC e Regione Marche coordinato da Consorzio Marche Spettacolo
    in collaborazione con AMAT, Comune di Macerata e Comune di Esanatoglia

 

  • VENERDÌ 9 NOVEMBRE | ORE 18
    BIBLIOTECA MOZZI BORGETTI
    GENTE DI TEATRO
    AMINTA
    incontro con la compagnia
    a cura di AMAT e Comune di Macerata

 

  • 03/03/2019 Complesso monumentale dei Ss. Tommaso e Barnaba, San Ginesio (MC)

JOSEPHINE FOSTER + PERSIAN PELICAN

nell’ambito di KLANG. Altri Suoni Altri Spazi Festival

Torna in Italia la sirena del folk americano per presentare i brani del suo ultimo e bellissimo albumFede e fato, destino e devozione, notti scure e stordenti illuminazioni: queste le parole che introducono “Faithful Fairy Harmony”, undicesimo disco in studio di Josephine Foster, uscito a novembre sull’iinglese Fire Records. Uno dei lavori più ispirati di sempre, che riporta la cantante e musicista del Colorado nell’olimpo delle voci e delle penne del songwriting mondiale. Sul palco in solo: voce, autoharp, chitarra e piano.

”TERRA MATTA” è una riscrittura sonora riguardante canzoni di Rosa Balistreri (Licata 1927 – Palermo 1990) realizzata da Persian Pelican, progetto del musicista marchigiano Andrea Pulcini. Il lavoro è il risultato di un bando ideato da 10 HeartZ che consisteva in una residenza musicale nei territori marchigiani colpiti dal sisma del 2016. L’EP è stato concepito e registrato all’interno di una yurta dell’Azienda Agricola Scolastici di Macereto (MC) con la collaborazione di Paola Mirabella (voce, percussioni) e Roberto Colella (tecnico del suono)

biglietti posto unico non numerato 7€, ridotto 5€

 

  • 22/03/2019 Complesso monumentale dei Ss. Tommaso e Barnaba, San Ginesio (MC)

GIARDINI DI MIRO + GIULIA’S MOTHER

nell’ambito di KLANG. Altri Suoni Altri Spazi Festival

I Giardini di Mirò, vera e propria leggenda della musica indipendente italiana, presenteranno dal vivo per la prima volta nelle Marche il nuovo lavoro discografico Different Times, il primo album di inediti dai tempi di Good Luck (2012), che coniuga classicità e novità in un perfetto equilibrio che ben traspare dalla title track: un viaggio strumentale di circa nove minuti dove il classico sound dei GDM viene screziato di suggestioni inedite e dallo spiccato sapore cinematografico.

Ad aprire il concerto i Giulia’s Mothers un duo affascinante e potente accostato dalle riviste di settore ad artisti come Bon Iver, James Blake, Anthony and the Johnson e definiti un misto tra folk, indie/pop e post rock.

biglietti da 8€ a 10€

 

  • 27/03/2019 Teatro Gentile, Fabriano

 

Fattore K

GAIA SAITTA in

MI SA CHE FUORI E’ PRIMAVERA

tratto dall’omonimo libro di Concita De Gregorio, pubblicato da Feltrinelli; progetto di Giorgio Barberio Corsetti e Gaia Saitta

adattamento teatrale di Gaia Saitta

regia di Giorgio Barberio Corsetti

Spettacolo programmato in occasione della Giornata Mondiale del Teatro che ha come finalità la raccolta fondi per l’Associazione Oncologica Fabrianese – biglietto euro 15

 La storia di Irina Lucidi è tristemente nota alla cronaca. Concita De Gregorio prende i fatti, semplici e terribili, ed entra con la sua scrittura nella voce di Irina. Indagando una storia vera, crea un congegno narrativo rapido, incalzante e pieno di sorprese. Nasce dal suo libro Mi sa che fuori è primavera la versione teatrale – con la regia di Giorgio Barberio Corsetti e il vibrante corpo di scena di Gaia Saitta- di questa vicenda così difficile da narrare: un episodio tragico nel senso più teatrale del termine, in cui l’eroina subisce la perdita dei figli e deve sopravvivere senza cedere alla tentazione di sparire lei stessa. Il resistere di Irina è un atto di amore. L’amore che va oltre il tempo e le miserie umane.

 

  • 05/04/2019 Teatro dei Filarmonici, Ascoli Piceno

Troubleyn / Jan Fabre

LINO MUSELLA in

NIGHT WRITER

Giornale Notturno

testo, scene e regia di Jan Fabre

traduzione di Franco Paris, drammaturgia di Miet Martens e Sigrid Bousset

Visionario e disarmante, The Night Writer è un canto alla personalità sovversiva e intrigante di Jan Fabre, artista visivo e regista teatrale tra i più innovativi della scena internazionale. I diari personali di Fabre formano la base di un’autobiografia intima e provocatoria, interpretata in scena dall’attore Lino Musella. Un viaggio a colori forti, dalla giovinezza al giorno d’oggi, che rivela come il mondo culturale dell’artista sia inscindibile dalla sua materialità. Il pubblico si trova travolto da un flusso di pensieri che attraversano sia la vita diurna, con il suo brusio di idee irresistibili e progetti ambiziosi, che quella notturna, in cui la creatività diventa furiosa e riflessioni sulla vita, l’amore e il sesso sono intrise dell’energia sanguigna del corpo. Da non perdere.

 

  • 22/05/2019 Teatro dei Filarmonici, Ascoli Piceno

Teatro della Tosse

PROVA APERTA PER “SAUL”

Liberamente tratto dall’Antico Testamento e Saul di André Gide.

drammaturgia di Riccardo Favaro e Giovanni Ortoleva

con Alessandro Bandini, Federico Gariglio, Stefano Scherini

regia di Giovanni Ortoleva

Un’occasione unica per il pubblico più curioso e attento di scoprire in forma di prova aperta lo spettacolo Saul del giovane regista Giovanni Ortoleva – menzione speciale alla Biennale di Venezia 2018, concorso Registi Under 30 – che debutterà poi ufficialmente il 27 luglio a Venezia nell’ambito del 47. Festival Internazionale del Teatro.

Saul è un lavoro sulla figura biblica del primo re d’Israele, presente nei libri di Samuele dell’Antico Testamento, e sulla transizione tra il suo regno e quello di David a partire dal dramma omonimo di André Gide, che all’inizio del secolo scorso riscrisse la vicenda mettendo al centro della sua opera non solo l’amore tra David e il coetaneo Gionata (che già Oscar Wilde aveva intuito, pur ritenendo il secondo maggiore d’età) ma anche quello del vecchio Saul per il giovane pastore.

biglietti 3€
  • 24-25/05/2019 Ascoli Piceno

APP Ascoli Piceno Present

IV° festival delle arti sceniche contemporanee

Il festival multidisciplinare delle arti sceniche contemporanee torna ad Ascoli Piceno per la quarta edizione. Una full immersion di due giorni nel teatro, musica, circo e danza dell’oggi. Una occasione privilegiata per quanti amano confrontarsi con le espressioni più significative del presente che dal pomeriggio a notte fonda va ad abitare i magnifici spazi della città – Teatro Ventidio Basso, il rinnovato Teatro Filarmonici, il suggestivo Eremo di San Marco e altri luoghi del centro storico – per una festa delle arti sceniche contemporanee.

 

  • 26/05/2019 Abbazia di San Claudio, Corridonia

JULIA KENT

nell’ambito di KLANG. Altri Suoni Altri Spazi Festival 

Julia Kent è nata a Vancouver e vive a New York. Compone facendo uso di violoncello, loops, suoni ambientali e tessiture elettroniche. La sua impronta musicale è stata descritta come “cinematica e impressionista”, “organica e forte”, e “impegnata e spiccatamente personale”.

Dopo esperienze importanti e formative in band come Rasputina e Antony and the Johnsons, Julia Kent ha intensificato negli ultimi anni l’attività solista arrivando a realizzare ben quattro album e un ep. La musica della Kent è stata utilizzata nelle colonne sonore di diversi film (un suo brano figura in “This must be the place” di Paolo Sorrentino) e come accompagnamento di performance teatrali e di danza; ha suonato in Europa e Nord America, esibendosi durante festival come il Primavera Sound a Barcellona, il Donau Festival in Austria e l’Unsound Festival a New York.

biglietti da 5€ a 7€
  • 27/05/2019 Magazzini UTO, Macerata

Malte e Collettivo Ønar

TEORIA DELLA CLASSE DISAGIATA [PRIMO STUDIO]

tratto dal libro di Raffaele Alberto Ventura edito da minimum fax

drammaturgia Sonia Antinori

con Giacomo Lilliù, Matteo Principi

regia di Giacomo Lilliù

nell’ambito di UTOVIE Festival

Una generazione cresciuta con il dovere morale di inseguire passioni, prosciugare patrimoni familiari e primeggiare nella scalata sociale, che si ritrova oggi con un terreno che le frana sotto i piedi. Una classe media delusa, disforica, fin troppo acculturata, non più agiata, come diceva a fine Ottocento l’economista Thorstein Veblen, bensì disagiata. Sono questi i protagonisti di Teoria della classe disagiata, un saggio che da fenomeno web si è trasformato in caso editoriale e che ora arriva a teatro.

“Per quanto mi riguarda, al momento quello che a me interessa è smascherare il teatro, aprire nel guscio della finzione delle crepe che si allargano e lo frantumano per rivelare qualcosa di incomprensibile e nudo. In sala prove ricerco quel quid sepolto, quel lembo di carne viva, ad alta suscettibilità, che se raggiunto ci fa veramente, crudamente reagire, al di là del fare finta.” Giacomo Lilliù

biglietti da 5€ a 10€

 

  • 29/05/2019 Teatro Lauro Rossi, Macerata

Fortebraccio Teatro

SEI. E DUNQUE, PERCHÉ SI FA MERAVIGLIA DI NOI?

da Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello

drammaturgia e regia Roberto Latini

con PierGiuseppe Di Tanno

nell’ambito di UTOVIE Festival

Una nuova tappa dell’indagine sul teatro di Roberto Latini –  unanimemente considerato una delle figure più significative del teatro contemporaneo italiano – attraverso i suoi classici. Una riscrittura scenica de I sei personaggi in cerca d’autore, interpretati da un solo performer, il giovane e talentuoso Piergiuseppe Di Tanno attore straordinario, versatile, di impressionante presenza e potenza espressiva: un intricato intreccio vocale, sonoro e fisico nel corpo uno e molteplice dell’unico attore. La sua esecuzione, non interpretazione più incarnazione o evocazione, rende concrete le forze terribili e inquietanti che pur vengono evocate dal testo pirandelliano.

BIGLIETTI DA 5€ A 10€
  • 30/05/2019 Magazzini UTO, Macerata

Associazione Culturale ATTODUE

PAROLE IMBROGLIATE

Lezione spettacolo su Eduardo De Filippo

di e con Massimiliano Civica

nell’ambito di UTOVIE Festival

 Una serata in cui il regista Massimiliano Civica racconta aneddoti, storie, detti memorabili e vita di Eduardo De Filippo. Un modo divertente e pieno di leggerezza per entrare in contatto col grande maestro napoletano.

Leo De Berardinis amava ripetere: “C’è una sola tradizione, ed è la tradizione del nuovo”. Eduardo è questo: un ricercatore indomito, crudele e sempre pronto a buttare via tutto quello che aveva accumulato per la ricerca di qualcosa di vivo. È da questo Eduardo che è bene ripartire. Una lezione-spettacolo che è soprattutto un viaggio senza speranze nel gomitolo imbrogliato della sua arte.

BIGLIETTI DA 5€ A 10€

     

    RESIDENZE

    • 12-22/05/2019 Teatro dei Filarmonici, Ascoli Piceno

    TEATRO DELLA TOSSE / GIOVANNI ORTOLEVA

    RESIDENZA PER “SAUL”

    menzione speciale alla Biennale di Venezia 2018, concorso Registi Under 30

    Il Teatro dei Filarmonici di Ascoli diviene luogo privilegiato per la creazione artistica ospitando dal 12 al 22 maggio  la residenza di creazione della compagnia Teatro della tosse per la preparazione dello spettacolo Saul – diretto dal giovane regista Giovanni Ortoleva – che debutterà in prima assoluta il 27 luglio a Venezia nel corso della prestigiosa Biennale Teatro 2019.

    Nell’ambito della residenza ad Ascoli mercoledì 22 maggio la compagnia effettuerà una prova aperta al pubblico.

     

     

     

     

    www.amatmarche.net


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *